Si va verso la psicopatia prendendo solamente le cose alla “lettera”, perdendo così la “metafora”. (J.Hillman)

 

 

hillman2«Diveniamo più psicopatologici quando non cogliamo, in questo o quel segmento della nostra vita, il fantasma presente in quello che stiamo facendo o il fatto che ciò che stiamo fantasticando sta avvenendo fisicamente, anche se in modo sottile e indiretto.
Invece prendiamo le cose alla lettera, e la metafora, l’elemento che mantiene la vita psicologicamente intatta, si spezza. (…)
Diventiamo meno psicopatologici quando possiamo ripristinare l’apprezzamento metaforico di ciò che avviene.
La terapia parla a questo riguardo di «insight psicologico», intendendo con ciò la riconnessione della fantasia con il comportamento e la dissoluzione del letteralismo attraverso il potere dell’insight.»
(James Hillman – Saggio su Pan, Adelphi, p.91)

The following two tabs change content below.
Emanuele Casale
Fondatore del Jung Italia. Completa gli studi di secondo livello in psicologia Clinica presso l'Università Gabriele D'Annunzio. Interessatosi fin dall'età di 14 anni alla filosofia occidentale e orientale, a 16 anni inizia a interessarsi attivamente all'opera di Jung. A 22 anni risalgono le sue prime pubblicazioni tramite riviste e interventi in qualità di ospite o relatore presso alcuni convegni nazionali di psicologia. Intervista il nipote di Jung per la rivista di psicologia "L'Anima fa Arte". Attualmente collabora come studioso indipendente con associazioni, riviste scientifiche, scuole di psicoterapia e autori del campo della psicologia. Amplia la sua formazione soprattutto nel settore della psicologia complessa e delle ricerche sugli sviluppi del versante "Psiche e Materia" (Psicologia e Fisica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *