Polis Analisi: a Roma la scuola di psicoterapia Gruppoanalitica, Relazionale e Socio-Costruttivista

0
12

Scuola di Psicoterapia Roma Gruppoanalisi Logo

Come fondatore del Jung Italia sono lieto di comunicarti la prima collaborazione ufficiale con l’appena nascente scuola di specializzazione in Psicoterapia: PolisAnalisi.

Iniziamo questo post col presentarla grandi linee, partendo dal già conosciuto amico, psicoterapeuta e suo fondatore Filippo Pergola!

Qui il sito ufficiale della scuola PolisAnalisi

[Se sei psicologo o medico, e deciderai di iscriverti alla scuola, fammelo sapere inviandomi una email info@jungitalia.it : passando dal Jung Italia riceverai un bonus regalo direttamente in email.]
  • Qui il video di Filippo Pergola dove introduce e presenta la scuola di psicoterapia, durante l’ultimo convegno di psicologia PolisAnalisi (2017) presso la Camera dei deputati

Buona lettura!

Scuola di Psicoterapia PolisAnalisi

Modello Teorico

Valorizzando l’Economicità del Gruppo abbiamo configurato una metodologia psicoterapeutica che è sviluppo e attualizzazione delle varie teorie Analitiche Individuali e di Gruppo, al fine di corrispondere alla cura delle problematiche contemporanee individuali e collettive della complessità psico-sociale del terzo millennio.

Centrale sarà anche l’analisi della domanda e la considerazione dei nodi delle reti emotivo-cognitive tra individuo-gruppo-società, per cogliere le specificità psicopatologiche del terzo millennio.

I fenomeni psichici individuali trovano piena comprensione solo quando collocati entro la storia e la dinamica psichica della matrice relazionale, affettiva e simbolica, di cui il soggetto è parte, considerando “il paziente come l’anello di una lunga catena, un punto nodale in una rete di interazione, la quale è la vera sede dei processi che portano tanto alla malattia che alla guarigione” (Foulkes).

Scuola di Psicoterapia Roma Gruppoanalisi 2

Ne consegue quindi una pratica clinica attenta di volta in volta ai correlati gruppali e istituzionali delle varie situazioni, al rapporto tra dimensione conscia ed inconscia del dispositivo stesso di cura e delle organizzazioni terapeutiche in cui ci si muove.

Nella vita psichica del singolo l’altro è regolarmente presente come modello, come oggetto, come soccorritore, come nemico, e pertanto, in quest’accezione più ampia, ma indiscutibilmente legittima, la psicologia individuale e anche, fin dall’inizio, psicologia sociale (Freud, Psicologia delle masse e analisi dell’Io, 1921, p. 65)

La Psicoanalisi è eminentemente una clinica PSICO-SOCIALE. Per noi sarà centrale la considerazione dei Campi multipersonali e, oggi più che mai, anche l’Etnopsicologia; per l’intervento nei contesti istituzionali e organizzazioni lavorative proporremo i Gruppi Balint e il Grande Gruppo.

Scuola di Psicoterapia Roma Gruppoanalisi

La formazione sarà ad un lavoro di cura aggiornato alle più avanzate frontiere delle ricerche cliniche internazionali e nell’integrazione e ascolto di altri modelli psicoterapeutici, delle discipline delle altre Scienze Umane e delle Neuroscienze.

Verrà offerta anche una formazione alla cosiddetta metodologia delle Artiterapie, che permette di integrare le visioni complesse di psiche, soma e rete socio-culturale.

«Vi ho detto che la psicoanalisi è nata come terapia, ma non è questa la ragione per cui ho inteso raccomandarla al vostro interesse, bensì per il suo contenuto di verità per quanto essa ci insegna su ciò che all’uomo sta a cuore al di sopra di ogni altra cosa, la sua stessa essenza, e per le connessioni che mette in luce fra le più diverse attività umane. Come terapia è, fra le tante, senza dubbio prima inter pares. Se fosse priva di valore terapeutico, non sarebbe stata scoperta sugli ammalati, né avrebbe potuto perfezionarsi per oltre trent’anni.»
(Sigmund Freud)

Sigmund Freud Scuola di Psicoterapia Roma
Freud

L’approccio clinico. Cos’é la gruppoanalisi?

Il gruppo è il luogo dove tutto avviene nella vita di un individuo: è in esso che l’individuo si costruisce e costituisce quanto  porta con sé nella sua unicità.

E’ nel gruppo che ha imparato a vivere, nel bene e nel male, ed è in esso che si gioca l’appartenenza, l’esclusione e l’identità.

E’ nel gruppo quindi che può acquisire qualcosa che gli è mancato e in cui può riparare quanto non funziona nei rapporti tra sé e sé e tra sé e gli altri.

La Gruppoanalisi è una teoria della Psicologia Dinamica che vede nelle interazioni del gruppo primario il  processo di costruzione della mente e della psiche degli individui e considera l’individuo nella sua natura essenzialmente sociale impegnato durante tutta la vita a diventare e rimanere “sano e felice” in una continua interazione virtuosa nella dialettica individuo-gruppo, interno-esterno.

Fondamenti di gruppoanalisi (F. di Maria; I. Formica)
Fondamenti di gruppoanalisi (F. di Maria; I. Formica)

Da questo si evince come la sofferenza mentale, in questa visione del mondo, a parte gli aspetti genetici, sia il frutto di un’interazione “difettosa” tra queste entità: il gruppo e l’individuo, l’intrapsichico e il contesto.

Allo stesso modo  per quanto riguarda le disfunzioni che si manifestano nell’ambito dell’educazione, della formazione e delle strutture organizzative.

Così come il gruppo può fare ammalare, allo stesso modo può fare guarire. Con queste parole  si esprime un aspetto rilevante del processo terapeutico: quella che in gergo viene detta esperienza emozionale correttiva.

La formazione all’utilizzo professioale del gruppo  è cruciale  non solo per quanto riguarda l’applicazione alla pratica clinica, ma anche nella pratica educativa e organizzativa. Questo perché, infatti,  in tali situazioni, si possono riprodurre circostanze altamente problematiche e generatrici di  difficoltà  per gli individui che ne fanno parte.

La teoria Gruppoanalitica nata dalla cultura filosofica della Scuola di Francoforte, è stata sviluppata, alle sue origini da autori come S.H. Foulkes e N. Elias che, nel 1952, fondarono la Group Analytic Society London, tuttora importante punto di riferimento per questi studi.

Ha ricevuto altri importanti contributi da colleghi che, soprattutto in Europa, hanno aiutato a definirne gli aspetti concettuali e applicativi.

Presso la comunità gruppoanalitica è molto attiva la ricerca per la valutazione dei risultati clinici che pongono la Gruppoanalisi tra le metodologie più “convenienti” per efficacia ed efficienza.

Attorno a queste considerazioni si è sviluppato il concetto di “economicità del gruppo”, che vede nel gruppo stesso lo strumento attraverso il quale si realizza la conoscenza di sé e che  permette di sviluppare un capitale relazionale in grado di attivare un effetto moltiplicatore straordinario in virtù degli scambi che vi avvengono.

Questo “movimento” ha generato  una serie di aggregazioni istituzionali.

Tra queste EGATIN: European Group Analytic Training Institutes di cui I.G.A. BO è Socio Didatta.

Gruppoanalisi soggettuale (G. Lo Verso; Marie Di Blasi)
Gruppoanalisi soggettuale (G. Lo Verso; Marie Di Blasi)

Il trattamento.

“La potenza della parola nei riguardi delle cose dell’anima sta nello stesso rapporto della potenza dei farmaci nei riguardi delle cose del corpo.” (Gorgia 483 a.C. circa – 375 a.C.)

Il paziente è punto nodale in una rete di interazione, la quale è la vera sede dei processi che portano tanto alla malattia che alla guarigione, operabile quindi attraverso il Gruppo e tenendo conto del background sociale, politico e culturale.

Il gruppo  è uno dei principali strumenti di lavoro nella psicoterapia. La sua efficacia ed efficienza sono ampiamente documentate dalla ricerca empirica e clinica. Attorno a queste considerazioni è nato il concetto di “economicità del gruppo“:  il gruppo sviluppa esperienze relazionali capaci di attivare un effetto moltiplicatore degli scambi attraverso i quali si realizza la conoscenza di sé.

Può essere applicato ai  contesti di cura (terapia analitica, gruppi monosintomatici, gruppi speciali di vario tipo ecc.) e ai contesti clinico sociali (situazioni di emergenza, microcredito, formazione, medicina generale, anziani, bambini, migrazione,ecc).

Dalla psicoanalisi alla fondazione della gruppoanalisi (Trigant Burrow)
Dalla psicoanalisi alla fondazione della gruppoanalisi (Trigant Burrow)

Il lavoro con i gruppi può essere integrato con altri trattamenti clinici: psicoterapia della famiglia, psicofarmacoterapia, psicoterapia individuale, terapia di comunità.

«Trattamento psichico vuol dire trattamento a partire dall’anima, trattamento di disturbi psichici o somatici, con mezzi che agiscono in primo luogo e direttamente sulla psiche umana.
Questo mezzo è costituito anzitutto dalla parola, e le parole sono anche strumento fondamentale del trattamento psichico. Certo, difficilmente il profano potrà comprendere come le “sole” parole del medico possano rimuovere disturbi patologici somatici e psichici. Penserà che gli si chieda di credere nella magia. E non ha tutto il torto; le parole dei nostri discorsi di tutti i giorni sono solo magia attenuata.» 
(Sigmund Freud)


PROGRAMMA DETTAGLIATO E ISCRIZIONE:

Per il programma formativo della scuola e per le modalità di iscrizione rimando direttamente al sito ufficiale PolisAnalisi

[Se sei psicologo o medico, e deciderai di iscriverti alla scuola, fammelo sapere inviandomi una email info@jungitalia.it : passando dal Jung Italia riceverai un bonus regalo direttamente in email.]

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteEcco perché ho bisogno di psicoterapia: per abitare i miei vuoti. Una poesia di Marwan
Prossimo articoloCome Nuvole noi siamo passaggio e essenza. Psicopoetica di un simbolo
Emanuele Casale
Fondatore del Jung Italia. Laureando in psicologia Clinica presso l'Università Gabriele D'Annunzio. Fin dall'età di 14 anni ho iniziato ad interessarmi alla filosofia occidentale e orientale e all'età di 17 anni scopro Jung. A 21-22 anni iniziano le mie attività di pubblicazioni tramite riviste di psicologia e interventi in qualità di ospite o relatore presso convegni e seminari di psicologia. Nel 2012 conosco in Svizzera uno dei nipoti di Jung, e l'anno successivo mi concede un'intervista speciale per la rivista di psicologia "L'Anima fa Arte". Attualmente collaboro come studioso indipendente con associazioni, riviste scientifiche, scuole di psicoterapia e diversi autori accademici e non. I miei studi d'approfondimento vertono sulla psicologia complessa e le ricerche sugli sviluppi del versante "Psiche e Materia" (Psicologia e Fisica)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome