Articoli AUTORE

Che cos’è lo psicodramma? “Nella terra del Sogno”: un workshop sullo psicodramma analitico junghiano

Che cos’è lo psicodramma? “Nella terra del Sogno”: un workshop sullo psicodramma analitico junghiano

Chiudete gli occhi e vedrete. (J. Joubert) Il Jung Italia è lieto di segnalarti questo evento (Nella terra del sogno) dalle tinte e dagli echi del tutto junghiani, condotto da due professionisti molto vicini a Jung per diverse ragioni. Conosciamoli insieme in questo post e vediamo dove ci condurranno e tutti i dettagli del workshop, le modalità d’iscrizione (che trovi alla fine…

libri fondamentali su Jung

Conoscere Jung. 7 libri su Jung fondamentali per cominciare

Chi era Jung? I libri per iniziare… “Aaaaah! Finalmente!!” staranno pensando molti di voi lettori veterani del Jung Italia! 😀 Ebbene si, dopo mesi e mesi di continue richieste da parte vostra, ecco che mi sono deciso a scrivere questo post che risponde alla costante domanda che mi viene spesso rivolta: da dove iniziare a leggere Jung? Da quali libri?…

La vita non vissuta accumula rancore verso di noi. Una lettera di Jung sulla perdita e l’andare avanti

“Quando qualcuno nasce qui muore da qualche altra parte. Quando qualcuno muore qui nasce da qualche altra parte.” (Il Buddha) Una bellissima lettera di Jung che inviò ad una sua amica in seguito alla perdita di suo marito. Una lettera che vuole sembrare di mera consolazione, ma che in realtà mette proprio in guardia dalle “consolazioni” e si amplifica sulla…

Jung Barca Dangerous Method

Intervista immaginaria al dottor Jung: “ho accettato di lasciarmi trasportare dalla corrente”

So che c’è una forza che sa dove condurci   Intervista immaginaria a Jung, tratta dall’originale libro: A colazione da Jung   [dropcap letter=”E”]lliot Sandler, redattore delle pagine di psicologia dell’Oxbridge Literary Review, scrisse a Jung nell’aprile del 1961 per proporgli un’intervista. Jung rispose che si sarebbero potuti incontrare prima dell’estate. A metà giugno Sandler venne a sapere che Jung…

Autunno Psicologia

L’autunno e la sua dimensione psicologica. L’autunno che vive in noi, nell’anima (Emanuele Casale)

L’autunno e la sua dimensione psichica   «E se fossimo noi,  foglie di autunni colorati,  soffiati da un vento sconosciuto?» (di Emanuele Casale) Pubblicato sulla rivista di psicologi L’Anima fa Arte, nel numero 12, intitolato “Foglie” (clicca qui per scaricare subito la rivista gratuitamente e qui per iscriverti all’Anima fa Arte)   [dropcap letter=”P”]er alcuni l’autunno, con il suo meraviglioso foliage (fogliame), è una stagione che apporta un mood emotivo pregno di tristezza, nostalgia, malinconia. Per altri…

Jung e Olga Frobe-Kapteyne

Una vita senza contraddizioni rappresenta solo una vita a metà. Da una lettera di Jung ad Olga Frobe-Kapteyn

Sul significato della vita: Una riflessione di Jung sulla necessità di accettare il “conflitto” interiore come parte giusta e inevitabile della vita Un bellissimo stralcio tratto da una lettera di Jung ad Olga Frobe-Kapteyn: «Pochi giorni prima del Convegno, Jung scrisse a Olga Frobe-Kapteyn, dalla solitudine di Bollingen, una delle sue lettere più significative: “Cara signora Olga Frobe-Kapteyn, una parte…

Jung Libro Rosso

Quanti oggi sono in contatto con la propria Anima? Una lettera dedicata al Libro Rosso di Jung, di Cary Baynes

Dal Libro Rosso, di Jung: «..quanti, infatti, oggigiorno sono in contatto con la propria anima? Senz’anima non c’è via che consenta di trascendere questo tempo.» (C.G.Jung – Libro Rosso, p.232)   Commentando questo passo, Cary Baynes osserva (e scrive a Jung): “Sono arrivata al suo colloquio con l’anima [riferito ad un punto del Libro Rosso]. Tutto quel che scrive è detto…

Cinema e Psicologia: Federico Fellini, il noto regista italiano, ci parla di Carl Gustav Jung

[dropcap letter=”«L”]a lettura di qualche libro di Jung, la scoperta della sua visione della vita, ha avuto per me un carattere di una gioiosa rivelazione, una entusiasmante, inattesa, straordinaria conferma di qualcosa che mi sembrava di avere in piccola parte immaginato.[…] Jung è un compagno di viaggio, un fratello più grande, un saggio, uno scienziato veggente […] L’umiltà scientifica di…

La torre di Jung a Bollingen: un luogo dove è possibile essere ciò che fui, sono e sarò

A Bollingen mi trovo nella mia più vera natura, in ciò che esprime profondamente me stesso. Sono, per così dire, l’«antichissimo figlio della madre. (Jung) Oltre la sua bellissima casa familiare a Kusnacht, sempre sul lago, Jung costruì questa bellissima torre in pietra, con l’aiuto di operai, alcuni dei quali italiani. E’ tuttora un luogo molto particolare in termini di…