Aldo Carotenuto

Aldo Carotenuto - Categoria Autore

Aldo Carotenuto (Napoli, 25 gennaio 1933 – Roma, 14 febbraio 2005) è stato uno psicoanalista e scrittore italiano, docente presso l’università La Sapienza di Roma, nonché uno dei massimi esponenti dello junghismo internazionale.

Con, Carotenuto fondò, nel 1962, assieme ad altri suoi allievi, l’Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA), dalla quale poi uscì nel 1992.

Il 30 ottobre 1992, fondò il Centro studi di psicologia e letteratura, del quale rimase presidente fino alla sua morte. Alla sua memoria, è poi stato intitolato.


ARTICOLI:

La psicologia moderna è “junghiana”, e non lo sa. «Junghiani inconsapevoli» di Andrew Samuels

Non possiamo non dirci “Junghiani” Non tutti sanno che moltissimi costrutti teorici integrati nella pratica clinica, psicoterapia e teorica dell’attuale psicologia e psicoanalisi, sono derivanti dagli studi iniziati da Jung e successivamente – fino ad oggi – ampliati da Psicologi Analitici. Questo è infatti un post che mira a sottolineare, sulla scia dei migliori clinici, ricercatori e storici al mondo, (A.Samuels;…

«A questi avventurosi noi dobbiamo tutto, perchè sgretolano l’immobilità della storia» (A.Carotenuto)

«A questi avventurosi noi dobbiamo tutto, perchè sgretolano l’immobilità della storia» (A.Carotenuto)

“Chi è abituato ad andare in montagna trova delle frecce gialle che indicano sentieri e passeggiate sicuri ed è bene che le persone non pratiche seguano queste indicazioni. Ma potrebbe esserci qualcuno che preferisce nuovi sentieri, diverse emozioni e sarà la fede nelle sue capacità di orientamento che lo spingerà su percorsi insoliti. A questi avventurosi noi dobbiamo tutto perché essi soltanto sgretolano l’immobilità della storia.” (Aldo…

Nell’incontro noi creiamo uno spazio che riteniamo sacro – Aldo Carotenuto

Nell’incontro noi creiamo uno spazio che riteniamo sacro – Aldo Carotenuto

«La conoscenza prolungata permette, nell’affetto tra due persone, di creare nuovi orizzonti che nessun rapporto fuggevole riesce mai a offrire.» (Aldo Carotenuto – Eros e Pathos: margini dell’amore e della sofferenza – Bompiani Edizioni, p.80) «Nell’incontro noi creiamo uno spazio che riteniamo sacro. In questo contesto prende vita una delle esperienze più intense a cui possa avvicinarsi un essere umano:…

«Tradire la propria solitudine è tradire se stessi» (di Aldo Carotenuto)

«Tradire la propria solitudine è tradire se stessi» (di Aldo Carotenuto)

«…e tradire la propria solitudine può rivelarsi estremamente pericoloso (…). Si cerca un altro, un punto esterno a noi, per soffocare la tristezza, per avvolgere la solitudine: prevalgono la paura e l’ansia… […] Non c’è nulla di patologico nel cercare incoraggiamento nell’amicizia e nell’amore degli altri, direi anzi che si tratta di una manifestazione di piena salute; è di altro,…