Rilke

La maggior parte degli avvenimenti sono indicibili. Rilke e la sua memorabile lettera

“Ricerchi il profondo delle cose, dove l’ironia non scende mai” (Rilke – Lettere a un giovane poeta – 1903) e Lettere a un giovane poeta sono tra i tesori letterari più preziosi, intrisi di enorme spessore umano, che toccano il cuore di ogni lettore. [più giù la bellissima lettera…] Queste lettere sono il risultato di uno scambio epistolare durato 5 anni (1903…

Ogni cambiamento deve venire dal profondo, da NECESSITA’. Non occorre affannarsi, ma “lasciarsi”

Ogni cosa muta silenziosamente. Qualcosa prepara i cambiamenti nel profondo silenzio «La vita è una serie di cambiamenti spontanei e naturali. Non opporre loro resistenza: questo crea solo dispiacere. Lascia che la realtà sia realtà. Lascia che le cose scorrano naturalmente in avanti in qualsiasi modo loro piaccia.» (Lao Tzu – dal “Tao te Ching“) “(…) maturare come l’albero, che…

Perle Poetiche: Cogliere la magia nelle ore e negli attimi della vita (Holderlin e Rilke)

Perle Poetiche: Cogliere la magia nelle ore e negli attimi della vita (Holderlin e Rilke)

“Spesso l’attimo ci afferra meravigliosamente e siamo trascinati via con la fuggente vita. La bellezza di un’ora spesso sembra predisposta da tempo, eppure è solo l’ora che ci abbaglia, e così solo questa noi distinguiamo nel passato…” (Holderlin – La morte di Empedocle) «Questa fu una delle ore rare. Sono come un’isola fittamente fiorita tutt’intorno. Le onde respirano lievi lievi…

«E' nelle cose più profonde e importanti che siamo indicibilmente soli» (R.M.Rilke)

«E' nelle cose più profonde e importanti che siamo indicibilmente soli» (R.M.Rilke)

« (…) in sostanza, e proprio nelle cose più profonde e importanti, siamo indicibilmente soli, e affinchè uno possa consigliare e anzi aiutare l’altro deve accadere molto, molto deve riuscire, una intera costellazione di cose si deve realizzare perché si ottenga una volta lo scopo.» (Rainer Maria Rilke – Lettere ad un giovane poeta – Viareggio presso Pisa, 5 Aprile…

Rainer M. Rilke: “Amare è un’angusta occasione per il singolo di maturare”

Rainer M. Rilke: “Amare è un’angusta occasione per il singolo di maturare”

«Amare è un’angusta occasione per il singolo di maturare, di diventare in sé qualcosa, diventare mondo grazie ad un altro, è una grande immodesta istanza che gli vien posta, qualcosa che lo elegge, lo chiama a un’ampia distesa” (Rainer Maria Rilke) “Questo è il paradosso dell’amore fra l’uomo e la donna: due infiniti si incontrano con due limiti; due bisogni…

Sul NATALE – Lou Andreas Salomè in una lettera a Rilke, 1909

Sul NATALE – Lou Andreas Salomè in una lettera a Rilke, 1909

«Caro Rainer, ti ringrazio! Sai che Natale è “dei grandi” solo se improvvisamente giunge un ricordo – è come se un filo d’argento di un invisibile albero di Natale fosse rimasto appeso da qualche parte e portasse con sé una moltitudine di piccoli ricordi scintillanti, proprio come la confusione che si è soliti far pendere dall’albero di Natale e che…

Ogni vita non vissuta accumula rancore verso di noi, dentro di noi. (June e Rilke)

Ogni vita non vissuta accumula rancore verso di noi, dentro di noi. (June e Rilke)

«E del resto è anche vero che la vita trascorre e proprio non lascia tempo per omissioni e perdite eccessive.» (Rilke a Lou – presso Brema – 11 Agosto 1903) “Ogni vita non vissuta rappresenta un potere distruttore e irresistibile che opera in modo silenzioso ma spietato” (C.G.Jung) “Ogni vita non vissuta accumula rancore verso di noi, dentro di noi:…