Amore e Relazioni

Amore vive finché si coniugano i verbi al futuro. (Massimo Gramellini)

Amore vive finché si coniugano i verbi al futuro. (Massimo Gramellini)

(di Massimo Gramellini) «Chi è Eros? Si domanda Socrate. È amore di qualcosa, desiderio di qualcosa. Ma se lo desidera, significa che non lo possiede. Ne consegue che noi amiamo soltanto ciò che non abbiamo. Dopo avere seminato il panico per i millenni a venire, Socrate sembra indicare una via d’uscita. Certo, un povero ama la ricchezza perché non la…

Sguardo AMore

Amore abita la reciprocità dello sguardo. Gli occhi dell’amore. Psicologia e sguardo

Amore abita la dimensione dello sguardo «Nell’amore gli occhi, lo sguardo, conservano il loro ruolo primitivo di strumento di comunicazione privilegiato. Lo sguardo consente di vivere qualsiasi esperienza…» (Aldo Carotenuto – Eros e Pathos: margini dell’amore e della sofferenza – Bompiani Edizioni, p.44) «In fondo l’amore si fa con gli occhi. Solo due persone che si amano si possono guardare….

Sussurro

Relazioni e affettività: l’importanza di esprimere senza esitazioni l’affetto che ci lega agli Altri

«Come un ritornello musicale a volte dobbiamo ri-suonare, ri-cantare, ri-peterci nuovamente, ri-esprimere senza reticenze l’affetto che ci lega all’Altro» (Articolo di Emanuele Casale) «Almeno una volta al giorno FERMATI! Ricorda chi hai “vicino” e a cui vuoi esprimere gratitudine, amore, per il semplice fatto che esista. Individuato il soggetto destinatario, usa allora il telefono, un mezzo, piedi e gambe, per…

Vi è un’antica casa nello spazio tra l’io e il tu: sono le case dell’Anima, di un antico “Noi”.

“E se divisi, quando un quadro cadrà nella stanza dell’Uno, sarà prontamente afferrato dalla mano dell’Altro, nella propria stanza. Ed allora, gemelli sincronici, potranno guardare ancora e sempre alla stessa bellezza.” (Leonardo Seidita) “Casa è dove hai spazio per essere, per essere da solo con te e da qui poter esserCi con qualcun altro, essere senso per l’altro. Qui è…

Ogni distacco ha lo scopo di mantenere un contatto: è una struggente modalità di rapporto. Da “Eco a me stesso”di M.Alessandrini

Ogni distacco ha lo scopo di mantenere un contatto: è una struggente modalità di rapporto. Da “Eco a me stesso”di M.Alessandrini

«E’ possibile amare se stessi, e tutto ciò che dentro se stessi soffre? Ed è possibile amare gli altri, e tutto ciò che in noi, nel rapporto con gli altri, soffre? Cristiano d’oriente, mistico e anacoreta del VII secolo, Isacco di Ninive scrive: “Vuoi tu acquisire, secondo il comandamento dell’evangelo, l’amore del prossimo, all’interno della tua anima? Allontanati da lui…

Relazioni di coppia, matrimonio e scelte inconsce del partner: tra proiezioni e identificazioni

Il significato del matrimonio e l’inconscio nelle relazioni di coppia «L’idea che il matrimonio esista per migliorarsi reciprocamente è pessima: sarebbe come essere sempre a scuola» (C.G. Jung) – Introduzione di Emanuele Casale – remessa fondamentale dei veri matrimoni, ovvero quelli che rispecchiano il reale simbolismo di unione (nozze alchemiche), è quella di poter arrivare – prima – al raggiungimento di un matrimonio…

Le vere AMICIZIE e RELAZIONI si fondano sulla VERITA' che ci incarna.

Le vere AMICIZIE e RELAZIONI si fondano sulla VERITA' che ci incarna.

«Di recente ho scoperto una cosa: i veri amici sono quelli che ci stanno accanto quando accadono le cose belle. Essi si schierano dalla nostra parte, gioiscono per le nostre vittorie. I falsi amici sono quelli che compaiono soltanto nei momenti difficili, con una triste espressione di “solidarietà”: in realtà, la nostra sofferenza serve a consolarli per le loro vite…

«Noi ci innamoriamo di quello che non esiste ma che sussiste e resiste» (di Giancarlo Buonofiglio)

«Noi ci innamoriamo di quello che non esiste ma che sussiste e resiste» (di Giancarlo Buonofiglio)

(di Giancarlo Buonofiglio) «Ci innamoriamo delle persone sbagliate, di immagini alterate, di parole accennate, di verità taciute, di frasi volute, della menzogna e a volte di una carogna. Di ciò che è presente e assente, ci innamoriamo del nulla, del vuoto, del niente. Come un desiderio che soffoca nel petto, negli occhi, nella testa, in quel che resta. Ci innamoriamo…