Citazioni e Aforismi brevi

Si possiede una cosa solo quando la si dimentica. Dimenticarla è averla per sempre (Emanuele Casale)

Si possiede una cosa solo quando la si dimentica. Dimenticarla è averla per sempre (Emanuele Casale)

«Si possiede una cosa solo quando la si dimentica. Dimenticare qualcosa è farla tessuto, sangue, sostanza, carne. Si possiede ciò che si scorda, ciò che non si scorda aleggia ancora un po fuori da noi per essere integrata, essere smembrata. Dimenticarla è averla per sempre, è averla digerita. Come per sempre e da sempre abbiamo nel profondo le nostre origini,…

E’ ciò che imperfetto che insegna ad amare

E’ ciò che imperfetto che insegna ad amare

«Gli umani sono strani…credono che l’ordine e il caos siano in qualche modo opposti, e cercano di controllare ciò che non si può. Ma c’è grazia nei loro fallimenti…» (VISIONE nel film “Avengers – Age of Ultron” 2015) « (…) E’ ciò che imperfetto che insegna ad amare…» (Emanuele G. Casale) «La parte più vile in te è la fonte…

«Il mare è come la musica: contiene e suscita tutti i sogni dell'anima» (Jung)

«Il mare è come la musica: contiene e suscita tutti i sogni dell'anima» (Jung)

«Alcuni han timore di andare alla sorgente; la ricchezza, infatti, comincia nel mare…» (Holderlin) «…Ma toglie e dà memoria il mare…» (Holderlin) “il mare è come la musica : contiene e suscita tutti i sogni dell’anima.” (C. G. Jung – Ricordi, sogni, riflessioni) “Il fiume che amo è un fiume infinito; straripa attraverso il mare ed il cielo le luci…

E' il tempo perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante

E' il tempo perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante

«È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante.» (Antoine de Saint-Exupéry, “Il piccolo principe”) “…Ma è la rosa che ora ti porterà attraverso i mondi, appena sarai abbastanza in forze da affrontare il viaggio. Però sarai un visitatore del tuo mondo d’origine: è qui che dovrai tornare, sempre e…

Riconosci l'impermanente. Coltivare la propria essenza, che a sua volta CI coltiva.

Riconosci l'impermanente. Coltivare la propria essenza, che a sua volta CI coltiva.

“Io m’inoltrai nella morte interiore e vidi che morire esternamente è meglio che morire dentro. E decisi di morire all’esterno e di vivere dentro. Perciò voltai le spalle per andare in cerca del luogo della vita interiore.” (C.G. Jung – Liber Novus) “Confondendo l’essenziale e l’inessenziale perdi di vista la tua vera natura e coltivi vani desideri. Riconoscendo l’essenziale come…

Ogni atomo nel tuo corpo viene da una stella che è esplosa: La poesia della fisica

Ogni atomo nel tuo corpo viene da una stella che è esplosa: La poesia della fisica

«La cosa sorprendente è che ogni atomo nel tuo corpo viene da una stella che è esplosa. E gli atomi nella tua mano sinistra vengono probabilmente da una stella differente da quella corrispondente alla tua mano destra. È la cosa più poetica che conosco della fisica: Tu sei polvere di stelle. Voi non potreste essere qui se le stelle non fossero…

“Non si può cancellare completamente una vita, perchè sparsi i frammenti restano in fioche memorie” (Versi di Paracelso)

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=lVH54yXjaXY] «A volte è come un sogno… Io vivo come tutti cercando di seguire le orme dei saggi, percorrendo sentieri una volta familiari ma in una precedente epoca sono morto…mentre arrogante confidavo in me stesso. In quell’istante ho pregato fervidamente per avere un’altra possibilità. L’istinto, illuminato dalla consapevolezza della morte, diceva che non si può cancellare completamente una vita,…

Pillole Letterarie: Correre, volare, andare, per vivere.(Nietzsche; R.Bach; A.Jodorowsky; L.Da Vinci)

Pillole Letterarie: Correre, volare, andare, per vivere.(Nietzsche; R.Bach; A.Jodorowsky; L.Da Vinci)

«Ho imparato ad andare : da quel momento mi lascio correre. Ho imparato a volare : da quel momento non voglio più essere urtato per smuovermi. Adesso sono lieve, adesso io volo, adesso vedo al di sotto di me, adesso é un dio a danzare, se io danzo.» (Nietzsche , Così parlò Zarathustra) «Egli imparò a volare, e non si…