La vita non vissuta accumula rancore verso di noi. Una lettera di Jung sulla perdita e l’andare avanti.

“Quando qualcuno nasce qui muore da qualche altra parte. Quando qualcuno muore qui nasce da qualche altra parte.” (Il Buddha) Una bellissima lettera di Jung che inviò ad una sua amica in seguito alla perdita di suo marito.. Una lettera che vuole sembrare di mera consolazione, ma che in realtà mette proprio in guardia dalle “consolazioni” e si amplifica sulla…

Jung Barca Dangerous Method

Intervista impossibile a Jung: “ho accettato di lasciarmi trasportare dalla corrente”.

Intervista immaginaria a Jung, tratta dall’originale libro: A colazione da Jung “So che c’è una forza che sa dove condurci” lliot Sandler, redattore delle pagine di psicologia dell’Oxbridge Literary Review, scrisse a Jung nell’aprile del 1961 per proporgli un’intervista. Jung rispose che si sarebbero potuti incontrare prima dell’estate. A metà giugno Sandler venne a sapere che Jung era morto. Qualche…

Autunno Psicologia

L’autunno e la sua dimensione psicologica. L’autunno che vive in noi, nell’anima (Emanuele Casale)

L’autunno e la sua dimensione psichica   «E se fossimo noi,  foglie di autunni colorati,  soffiati da un vento sconosciuto?» (di Emanuele Casale) Pubblicato sulla rivista di psicologi L’Anima fa Arte, nel numero 12, intitolato “Foglie” (clicca qui per scaricare subito la rivista gratuitamente e qui per iscriverti all’Anima fa Arte)   er alcuni l’autunno, con il suo meraviglioso foliage (fogliame), è una stagione che apporta un mood emotivo pregno di tristezza, nostalgia, malinconia. Per altri è…

Programma Convegno Terrori Antichi Moderni 1

2 Ottobre 2016 – Chieti | Terrori antichi e moderni. Storie psicologiche di monoteismi (Convegno di Psicologia)

Terrori antichi e moderni. Storie psicologiche di monoteismi (Convegno nazionale di Psicologia organizzato da “L’Anima fa Arte”) Di cosa tratterà il convegno: (per iscriversi e trovare il programma vai in fondo alla pagina) Il Terrore, come direbbe Alexander Lowen, è la punta estrema della paura ed è diretta in qualche modo verso noi stessi. Ma che differenza c’è tra terrore, orrore…

Sguardo AMore

Amore abita la reciprocità dello sguardo. Gli occhi dell’amore. Psicologia e sguardo

Amore abita la dimensione dello sguardo «Nell’amore gli occhi, lo sguardo, conservano il loro ruolo primitivo di strumento di comunicazione privilegiato. Lo sguardo consente di vivere qualsiasi esperienza…» (Aldo Carotenuto – Eros e Pathos: margini dell’amore e della sofferenza – Bompiani Edizioni, p.44) «In fondo l’amore si fa con gli occhi. Solo due persone che si amano si possono guardare….

Una vita senza contraddizioni rappresenta solo una vita a metà. Da una lettera di Jung ad Olga Frobe-Kapteyn

Una vita senza contraddizioni rappresenta solo una vita a metà. Da una lettera di Jung ad Olga Frobe-Kapteyn

Una riflessione di Jung sulla necessità di accettare il “conflitto” interiore come parte giusta e inevitabile della vita Un bellissimo stralcio tratto da una lettera di Jung ad Olga Frobe-Kapteyn, tratto da Carl Gustav Jung a Eranos. 1933-1952 «Pochi giorni prima del Convegno, Jung scrisse a Olga Frobe-Kapteyn, dalla solitudine di Bollingen, una delle sue lettere più significative:     ✴   ✉   🖋️…

Jung Libro Rosso

Quanti oggi sono in contatto con la propria Anima? Una lettera sul Libro Rosso di Jung

Dal Libro Rosso, di Jung: «..quanti, infatti, oggigiorno sono in contatto con la propria anima? Senz’anima non c’è via che consenta di trascendere questo tempo.» (C.G.Jung – Libro Rosso, p.232) Commentando questo passo, Cary Baynes osserva (e scrive a Jung): ono arrivata al suo colloquio con l’anima [riferito ad un punto del Libro Rosso]. Tutto quel che scrive è detto nel…

Il mito della razionalità. Anche l’irrazionale è nel mondo e nell’animo umano

L’irrazionale è parte integrante di ogni realtà on tutto ciò che è razionale è reale o corrisponde a verità. Questo ce lo dimostra anche la morale, l’etica e dapprima l’esperienza della vita e della clinica psicologica giorno per giorno. L’irrazionale è la metà fetta del mondo. Epistemologicamente parlando non si può assolutamente escludere dalla vita, dalla comprensione del mondo in generale, il…

Amare il proprio nemico? E se scoprissi che io stesso sono il nemico da amare?

Amare il proprio nemico? E se scoprissi che io stesso sono il nemico da amare?

E se scoprissi che io stesso sono il nemico da amare? Cosa accadrebbe? ccettare se stessi sembra molto semplice, ma le cose semplici sono sempre le più difficili… L’arte di essere semplici è la più elevata, così come accettare se stessi è l’essenza del problema morale e il nocciolo di un’intera visione del mondo. Ospitando un mendicante, perdonando chi mi…