Psicologia del corpo mani 1

Psicologia e corpo. La mano sinistra: Altra mano (Zaira Cestari)

Altra mano: SINISTRA di Zaira Cestari, Pisa (Psicoterapeuta junghiana) (Estratto dalla rivista di psicologia L’Anima fa Arte, n.11, maggio 2016. Per scaricare gratuitamente l’ultimo numero della rivista clicca qui. Per abbonarti gratuitamente e ricevere i nuovi numeri clicca invece qui) L’ESPERIENZA SENSORIALE Tra le immagini che più, silenziosamente accompagnano la mia atmosfera psichica, c’è un gran bollo rosso dipinto sulla mia mano…

Vi è un Altro in noi che ci abita, uno straniero che ci è amico da sempre (Poesie)

POESIE e VERSI dedicati al tema dell’ “Altro in noi” che ci abita.   «Diventare se stessi, o come dice Jung “individuarsi”, significa non arroccarsi nella propria identità egoica ma aprirsi al Sè, ossia a quell’altro da noi che è dentro di noi.» (Umberto Galimberti) «Io non sono io, io sono quello che mi cammina accanto e che non vedo,…

Psicologia dell'Altro

Il mito delle psicologie relazionali, il mito dell’Altro. Scappare ancora da Sè, tramite l’Altro e le relazioni

Ogni incontro che fai è un incontro con te stesso – di Emanuele Casale –  Ho un semi-inconscio timore per le sempre più attuali ed esasperate “Psicologie dell’Altro”, delle “relazioni con l’Altro”. Non negandone l’imprescindibilità sul piano sociale, psicoterapico e clinico, devo però dire che nella mia piccola esperienza sono arrivato ad una conclusione, che in realtà più che conclusione è un immenso…

diagnosi psicologia

Il mito della diagnosi psicologica. Essa non indica ciò che una persona ha. Diagnosi, e poi?

La diagnosi… e poi? aper fare diagnosi psicologiche meticolose equivale ad essere bravi psicologi? La diagnosi è sempre necessaria? E cosa significa, in termini pratici, fare diagnosi di un disturbo mentale, di una psicopatologia o altro? L’etimologia della parola diagnosi ci dice che: “dia” = per mezzo “gnosis” = conoscere Quindi questo termine sta a significare = conoscere per mezzo di…  Ma per…

Per arrivare a comprendere l’Altro, impariamo a vedere prima noi stessi e le proprie tenebre

Ma come facciamo a parlare o a giudicare l’Altro, quando siamo ciechi perfino a noi stessi? ncora oggi dobbiamo essere estremamente prudenti per non proiettare troppo spudoratamente la nostra Ombra; ancora oggi siamo sommersi dalle illusioni proiettate. Un individuo abbastanza coraggioso per ritirare tutte queste proiezioni è un individuo cosciente della propria ombra. Un individuo siffatto si è accollato nuovi…

Anima fa arte

Credo che delle mani si possa fare solo poesia: significati e simboli delle mani. Rivista “L’Anima fa Arte”

E’ uscito da poco il nuovo numero della rivista L’Anima fa Arte, con cui questo blog collabora e di cui consiglia la lettura ogni anno e ad ogni uscita. Il tema di questo nuovo 11esimo numero è molto particolare: MANI. Senza dilungarci troppo, ecco di seguito l’articolo con cui si apre la rivista, di Michele Mezzanotte (psicoterapeuta) Prima di augurarvi una…

La torre di Jung a Bollingen: un luogo dove è possibile essere ciò che fui, sono e sarò

A Bollingen mi trovo nella mia più vera natura, in ciò che esprime profondamente me stesso. Sono, per così dire, l’«antichissimo figlio della madre. (Jung) Oltre la sua bellissima casa familiare a Kusnacht, sempre sul lago, Jung costruì questa bellissima torre in pietra, con l’aiuto di operai, alcuni dei quali italiani. E’ tuttora un luogo molto particolare in termini di…

Una vita per l’anima: 55 anni fa moriva Carl G.Jung, padre della psicologia moderna

6 Giugno 1961. Moriva il più grande psicologo al mondo: Carl Gustav Jung. Dedicò la sua vita all’anima… (di Emanuele Casale) Lo ricordiamo con alcuni inediti, racconti e testimonianze di oggi [su_quote style=”default” cite=”” url=”” class=””] «Nessuno sa quello che faccio; non è rappresentabile e non lo si può fotografare.» (Jung in un’intervista concessa a Cleonie Carroll Wadsworth, 1 Marzo 1954,…