Estratti Inediti

La luce e lo sguardo. Il vedere che dà forma. Psicoanalisi

LA LUCE E LO SGUARDO (di Omar Montecchiani) «Nell’amore gli occhi, lo sguardo, conservano il loro ruolo primitivo di strumento di comunicazione privilegiato. Lo sguardo consente di vivere qualsiasi esperienza… Si può affermare che attraverso lo sguardo noi riusciamo a capire meglio le parole.» (Aldo Carotenuto – Eros e Pathos: margini dell’amore e della sofferenza – Bompiani Edizioni, p.44) Quando…

Esistono atti che sono angeli, nascono da un centro interiore, il Sè. (Emanuele Casale)

Atti che sono angeli (di Emanuele Casale)   ualche poeta diceva che esistono atti, azioni, che sono come Angeli. Portano con sé il loro passato, presente e futuro, tutto quanto. Si stagliano nel presente come se fossero gocce di eterno, simboli che si declinano nel mondo fenomenico. Esistono degli atti che sembrano essere come una fenditura nell’ordinario, da cui echeggia…

Qualcuno in questo universo continua a sognarci. Uno Sconosciuto da sempre intuito (Emanuele Casale)

Qualcuno in questo universo continua a sognarci. Uno Sconosciuto da sempre intuito (Emanuele Casale)

«Qualcuno in questo universo Continua a sognarci A pensarci a immaginarci. E’ un’antica convinzione, un radicato mitologema. Non siamo mai soli… Nella più profonda solitudine, Connettendoci al Sè entriamo in quel mondo immaginale che produce un reale contatto con l’Altro. Molto spesso è solo da qui che possiamo accarezzare i cuori di altri In questo mondo immaginale noi possiamo visualizzare…

Vi è un’antica casa nello spazio tra l’io e il tu: sono le case dell’Anima, di un antico “Noi”.

“E se divisi, quando un quadro cadrà nella stanza dell’Uno, sarà prontamente afferrato dalla mano dell’Altro, nella propria stanza. Ed allora, gemelli sincronici, potranno guardare ancora e sempre alla stessa bellezza.” (Leonardo Seidita) “Casa è dove hai spazio per essere, per essere da solo con te e da qui poter esserCi con qualcun altro, essere senso per l’altro. Qui è…

«La poesia descrive un universo che hai vissuto ma che ti manca» (Matteo Marino)

«La poesia descrive un universo che hai vissuto ma che ti manca» (Matteo Marino)

La Poesia… E’ un momento, un attimo, una manciata di minuti che possono riassumere una vita. La poesia descrive, riassume, ingloba un universo che hai vissuto ma che ti manca… e che ha lasciato un vuoto che devi a tutti i costi colmare con le parole, che non bastano mai… Le emozioni che si porta dietro, e dentro, sono solo…

Anoressia Mito

Anoressia: il mito. Archetipi e luoghi comuni delle patologie del nuovo millennio. (Alessandro Raggi)

Il mito dell’anoressia (Alessandro Raggi)   Il libro si riferisce alla parola “mito” inteso come luogo comune, stereotipo; ma anche “mito” nel senso di archetipico, che narra cioè delle radici immaginali della psiche, dalle quali nascono rappresentazioni e idee sull’anoressia. È davvero nella relazione con i genitori la “causa” delle sofferenze per le pazienti anoressiche e bulimiche? Queste patologie colpiscono…

La Sindrome da Alienazione Genitoriale (PAS). Dalla legge alla Clinica.

CHE COS’E’ la PAS (Sindrome da Alienazione Genitoriale): La sindrome da alienazione genitoriale (o PAS, dall’acronimo di Parental Alienation Syndrome) è una ipotetica e controversa dinamica psicologica disfunzionale che, secondo le teorie dello psichiatra statunitense Richard Gardner, si attiverebbe sui figli minori coinvolti in contesti di separazione e divorzio conflittuale dei genitori, non adeguatamente mediate. Gardner definisce la PAS come…

«Ci innamoriamo di quello che non esiste ma che sussiste e resiste» (di Giancarlo Buonofiglio)

«Ci innamoriamo di quello che non esiste ma che sussiste e resiste» (di Giancarlo Buonofiglio)

TI AMO MA TI ODIO (différance e innamoramento) «Ci innamoriamo delle persone sbagliate, di immagini alterate, di parole accennate, di verità taciute, di frasi volute, della menzogna e a volte di una carogna. Di ciò che è presente e assente, ci innamoriamo del nulla, del vuoto, del niente. Come un desiderio che soffoca nel petto, negli occhi, nella testa, in…

La vera gioia include la sofferenza. Il volto ci indica se la sofferenza è stata accettata (Emanuele Casale)

Sul volto si trasferiscono tanto le gioie quanto le sofferenze. Entrambe devono trovare posto. “Io amo l’ombra così come amo la luce. Ambedue sono necessarie perché un volto possa essere bello.” (F. Nietzsche) « (…) La gioia piena contempla e abbraccia, paradossalmente, la sofferenza. Non si può gioire senza prima un esser-ci stato con la sofferenza, senza la sua dimensione….

Amore ha occhi che gettano sguardi sull’eterno che ti sta dentro. (di Emanuele Casale – Le storie di Mirreil)

Amore ha occhi che gettano sguardi sull’eterno che ti sta dentro. (di Emanuele Casale – Le storie di Mirreil)

“E’ impossibile , e la mia più intima vita si ribella, s’io voglio pensare che noi ci perdiamo. Io andrei errando millenni fra gli astri, mi vestirei in tutte le fogge, in tutti i linguaggi della vita, per incontrarti ancora una volta. Ma penso che ciò che si assomiglia si ritrova presto.” (Holderlin – Iperione – Edizioni UTET, p.158) «…