Morte

Anniversario di morte di James Hillman, 27 Ottobre 2011, la sua ultima intervista.

Anniversario di morte di James Hillman, 27 Ottobre 2011, la sua ultima intervista.

27 Ottobre 2011, moriva forse il più grande psicologo ancora in vita ai giorni nostri dopo Jung. Ex direttore dello Jung Institute, ampliò e sviluppò in maniera originale come nessun altro la parte degli studi e dell’opera lasciata da Jung riguardo gli “Archetipi”, ampliò l’epistemologia della Clinica Psicologica demitizzando e destrutturando le intere illusioni e unilateral-ismi dell’Io sulla Psicologia accademica….

“Le luci si spengono, ma vengono di nuovo su” (Jung a Spiegelman)

“Le luci si spengono, ma vengono di nuovo su” (Jung a Spiegelman)

“Ha detto, ‘le luci si spengono, ma vengono di nuovo su’. Era una frase che Jung aveva usato, parlando molto personalmente di un’esperienza avuta nella sua vita, durante l’unica visita privata di Spiegelman …” La stessa frase venne in sogno a Spiegelman nel giorno della morte di Jung (6 giugno 1961). Spiegelman non era a conoscenza del fatto che quel giorno…

Riconosci l'impermanente. Coltivare la propria essenza, che a sua volta CI coltiva.

Riconosci l'impermanente. Coltivare la propria essenza, che a sua volta CI coltiva.

“Io m’inoltrai nella morte interiore e vidi che morire esternamente è meglio che morire dentro. E decisi di morire all’esterno e di vivere dentro. Perciò voltai le spalle per andare in cerca del luogo della vita interiore.” (C.G. Jung – Liber Novus) “Confondendo l’essenziale e l’inessenziale perdi di vista la tua vera natura e coltivi vani desideri. Riconoscendo l’essenziale come…

Dal Libro Rosso di Jung: Voltai le spalle alla morte per andare in cerca del luogo della vita interiore” (Jung)

Dal Libro Rosso di Jung: Voltai le spalle alla morte per andare in cerca del luogo della vita interiore” (Jung)

“Ti sei sentito risucchiato dalla morte collettiva, dalla morte nel luogo piú profondo della terra, dalla morte nel tuo profondo che respira e fluisce in modo bizzarro. (…) Quella notte ho conosciuto la morte, il perire che si stende sull’universo intero. Ho visto come viviamo procedendo verso la morte, come l’ondeggiante grano dorato si abbassa sotto la falce del mietitore,…

C.Bukowski – “Vite completamente usate consegnate agli odi e rancori più insignificanti”

C.Bukowski – “Vite completamente usate consegnate agli odi e rancori più insignificanti”

«E’ incredibile quanto ferocemente ci attacchiamo alla nostra infelicità. L’energia che bruciamo per alimentare la nostra rabbia. E’ incredibile quando un momento stiamo lì che ringhiamo come bestie e un momento dopo ci siamo già scordati come e perché…e questo non per ore, o giorni o mesi o anni, ma per decadi…vite completamente usate consegnate agli odi e ai rancori…

Jung e la REINCARNAZIONE (Estratti)

Jung e la REINCARNAZIONE (Estratti)

«Non pochi sono coloro che si dimenticano di quel che erano…» (C.G.Jung – Libro Rosso, “Il Rosso”, p.260)  « (…) Ma per amor di verità devo dirti che non appartengo né a questo tempo né a questo luogo. Da molti anni un incantesimo mi ha confinato in questo luogo e in questo tempo. In realtà non sono colui che vedi…

«Un invito a vivere fino in fondo le relazioni da vivi…»

«Un invito a vivere fino in fondo le relazioni da vivi…»

«Un invito a vivere fino in fondo le relazioni da vivi, perché, dopo la morte di uno dei due, la relazione si custodisce nell’interiorità di chi sopravvive, ma l’altro non risponde. E questa non risposta sigilla la nostra inoltrepassabile solitudine, che forse è la realtà ultima della nostra esistenza, che si rivela solo quando il nostro amico o nemico se…