Poesia e letteratura

Infinito

Noi siamo infinito? La questione ultima è sapere se in noi abita un elemento infinito

Che cosa lega noi all’infinito? Un bellissimo estratto di Jung. «Tu sei un’immagine del mondo infinito, in te dimora ogni ultimo segreto del nascere e del morire. Se non possedessi già tutto questo, come potresti riconoscerlo?» (Jung – Libro Rosso) [Tratto dall’autobiografia Ricordi, Sogni, Riflessioni] «La domanda decisiva per un uomo è se è in rapporto con qualcosa di infinito o…

Vivere momento per momento

Non esistono momenti ordinari. Se la vita e il mondo ti annoiano, cambia sguardo!

Dare un nuovo sguardo al mondo, alle cose, agli Altri, per ridestarlo dal suo torpore «Guardiamo una cosa mille volte; forse dovremmo guardarla un milione di volte prima di vederla per la prima volta.» (Dylan Thomas) «Gli uomini viaggiano per stupirsi degli oceani e dei monti, dei fiumi e delle stelle e passano accanto a se stessi senza meravigliarsi.» (Agostino…

“L’arte di perdere”. Perdiamo non di rado amori, gioie e mete per paura, inerzia (Elizabeth Bishop)

arte di perdere non è difficile da imparare; così tante cose sembrano pervase dall’intenzione di essere perdute, che la loro perdita non è un disastro. Perdi qualcosa ogni giorno. Accetta il turbamento delle chiavi perdute, dell’ora sprecata. L’arte di perdere non è difficile da imparare. Poi pratica lo smarrimento sempre più, perdi in fretta: luoghi, e nomi, e destinazioni v

Qualcuno in questo universo continua a sognarci. Uno Sconosciuto da sempre intuito (Emanuele Casale)

Qualcuno in questo universo continua a sognarci. Uno Sconosciuto da sempre intuito (Emanuele Casale)

«Qualcuno in questo universo Continua a sognarci A pensarci a immaginarci. E’ un’antica convinzione, un radicato mitologema. Non siamo mai soli… Nella più profonda solitudine, Connettendoci al Sè entriamo in quel mondo immaginale che produce un reale contatto con l’Altro. Molto spesso è solo da qui che possiamo accarezzare i cuori di altri In questo mondo immaginale noi possiamo visualizzare…

“Non ti perderò per sempre” (di Umberto Crocetti) – POESIE

«Non ti perderò per sempre… avrò per te, lo sai, un dolore calmo… un abbraccio inconsueto un sogno mai concluso… Non ti cercherò tra le ombre mi stupirò semmai del tuo silenzio quando un’eco smarrita riporterà quel tuo gioco di labbra io resto… (…) Alle mie spalle sgocciola un respiro mi volto… quasi a cercare la tua assenza. Vedo quel…

Vi è un’antica casa nello spazio tra l’io e il tu: sono le case dell’Anima, di un antico “Noi”.

“E se divisi, quando un quadro cadrà nella stanza dell’Uno, sarà prontamente afferrato dalla mano dell’Altro, nella propria stanza. Ed allora, gemelli sincronici, potranno guardare ancora e sempre alla stessa bellezza.” (Leonardo Seidita) “Casa è dove hai spazio per essere, per essere da solo con te e da qui poter esserCi con qualcun altro, essere senso per l’altro. Qui è…

Jorge Luis Borges Elogio dell'ombra

J.L.Borges: “Adesso arrivo al mio centro, alla mia algebra, presto saprò chi sono”

Una meravigliosa poesia di Borges, tratta da Elogio dell’ombra. Se leggiamo questa poesia con uno sguardo psicologico, possiamo accorgerci di quei passaggi ben chiari dove si palesa tutto quanto, il processo di individuazione del poeta. Buona lettura! [ Puoi anche leggere da qui i suoi frammenti autobiografici] Elogio dell’ombra (di Jorge Luis Borges) “La vecchiaia (è questo il nome che gli altri le danno)…

Qualunque cosa avvenga…grazie. E' tutto così perfetto. (Ezra Pound)

Qualunque cosa avvenga…grazie. E' tutto così perfetto. (Ezra Pound)

« “Grazie, qualunque cosa avvenga.” E volta, Come su fiori penduli la luce Sfiorisce quando un vento li solleva, Se n’andava da me. Qualunque cosa Avvenga, un’ora fu piena di sole E nulla un dio di meglio può vantare D’avere atteso che quell’ora passi.» (Ezra Pound) «Non esistono momenti ordinari» (Peacefull Warrior – Dan Millman) “In questo istante non manca…