Rainer Maria Rilke

Rilke e la sua memorabile lettera d’insegnamento: dentro di sé, si ha il mondo

Rilke e la sua memorabile lettera d’insegnamento: dentro di sé, si ha il mondo

“Ricerchi il profondo delle cose, dove l’ironia non scende mai” (Rilke – Lettere a un giovane poeta – 1903) Le Lettere a un giovane poeta sono tra i tesori letterari più preziosi al mondo, intrisi di enorme spessore umano, che toccano il cuore di ogni lettore. [più giù l’intera lettera trascritta] Queste lettere sono il risultato di uno scambio epistolare durato 5…

L’Amore consiste in due solitudini che si toccano, ognuno a guardia della solitudine dell’altro (Rilke)

L’Amore consiste in due solitudini che si toccano, ognuno a guardia della solitudine dell’altro (Rilke)

Amore e Solitudine: due antiche sorelle che si abbracciano l’un l’altra «Sappiamo o non sappiamo, amici miei, cos’è il silenzio? Questa vita che guarda nei due sensi ha segnato il volto dell’uomo dal di dentro.» (Rilke – Sonetti a orfeo) Questo post è stato tratto da: “Maestri per l’Anima“, un bellissimo libro di psicologia di Noel Cobb. Padronanza, creatività, amore…

Se vuoi cambiare non affannarti, ogni cambiamento deve venire dal profondo, da necessità – Rilke

Ogni cosa muta silenziosamente. Qualcosa prepara i cambiamenti nel profondo silenzio «La vita è una serie di cambiamenti spontanei e naturali. Non opporre loro resistenza: questo crea solo dispiacere. Lascia che la realtà sia realtà. Lascia che le cose scorrano naturalmente in avanti in qualsiasi modo loro piaccia.» (Lao Tzu – dal “Tao te Ching“) “(…) maturare come l’albero, che…

Cogliere la magia nelle ore e negli attimi della vita – Versi di Holderlin e Rilke

Cogliere la magia nelle ore e negli attimi della vita – Versi di Holderlin e Rilke

“Spesso l’attimo ci afferra meravigliosamente e siamo trascinati via con la fuggente vita. La bellezza di un’ora spesso sembra predisposta da tempo, eppure è solo l’ora che ci abbaglia, e così solo questa noi distinguiamo nel passato…” (Holderlin – La morte di Empedocle) «Questa fu una delle ore rare. Sono come un’isola fittamente fiorita tutt’intorno. Le onde respirano lievi lievi…

«Questa vita terrena saperla prendere in mano, con amore, con stupore…» – di Rainer Maria Rilke

«Questa vita terrena saperla prendere in mano, con amore, con stupore…» – di Rainer Maria Rilke

«Saperlo usare: questo è tutto. Questa vita terrena saperla prendere in mano, con amore, con stupore, quale almeno per ora il nostro unico tesoro. Questo, il retto uso che bisogna fare di Dio, ha voluto insegnare Francesco d’Assisi nel suo Cantico al Sole: Il sole che per lui, morente, fu più bello della croce issata soltanto per indicare verso il…

Amare è un’angusta occasione per il singolo di maturare – Versi di Rainer Maria Rilke

Amare è un’angusta occasione per il singolo di maturare – Versi di Rainer Maria Rilke

«Amare è un’angusta occasione per il singolo di maturare, di diventare in sé qualcosa, diventare mondo grazie ad un altro, è una grande immodesta istanza che gli vien posta, qualcosa che lo elegge, lo chiama a un’ampia distesa” (Rainer Maria Rilke) “Questo è il paradosso dell’amore fra l’uomo e la donna: due infiniti si incontrano con due limiti; due bisogni…

«DESIDERARE, ecco ciò che non bisogna tralasciare mai!» – Rainer Maria Rilke

«DESIDERARE, ecco ciò che non bisogna tralasciare mai!» – Rainer Maria Rilke

«Ah, Malte, noi ce ne andiamo su la terra, così, che nessuno badi davvero a questo nostro passaggio! E’ come se cadesse una stella filante; e nessuno la vede; e nessuno ha formulato nell’attimo, un voto qualsiasi. Non dimenticar mai di formularlo, per te, Malte! Desiderare: ecco ciò che non bisogna tralasciare mai. Io credo che non un voto si…

Una lettera sul natale di Lou Andreas Salomè a Rilke, del 1909

Una lettera sul natale di Lou Andreas Salomè a Rilke, del 1909

«Caro Rainer, ti ringrazio! Sai che Natale è “dei grandi” solo se improvvisamente giunge un ricordo – è come se un filo d’argento di un invisibile albero di Natale fosse rimasto appeso da qualche parte e portasse con sé una moltitudine di piccoli ricordi scintillanti, proprio come la confusione che si è soliti far pendere dall’albero di Natale e che…

«Saprà ritrovare la sua patria in se stesso.» (Rainer Maria Rilke, dal “Diario Fiorentino”)

«Saprà ritrovare la sua patria in se stesso.» (Rainer Maria Rilke, dal “Diario Fiorentino”)

“Tuttavia è così: ciascuno è nel suo profondo come una chiesa, e le pareti sono ornate di affreschi festosi. Nella prima fanciullezza, quando lo splendore è ancora naturale, fa troppo buio dentro per vedere i quadri, poi, mentre l’ambiente diventa sempre più chiaro, sopraggiungono le sciocchezze dell’adolescenza, le false nostalgie, la timidezza piena di desideri, che intonacano una parte dopo…