«L’àncora salvifica» (Estratto d’articolo, di Emanuele Casale)

0
914

viaggio partenza departure-full « […] E’ la promessa, è quell’unica luce che in tempi immemorabili potei vedere e vivere. L’unica àncora, posta ancora oggi in un punto sempre più in là rispetto a me, che mi fa passare oltre quelle stasi e quegli inferni che rischiano di distruggermi, trascinandomi al tempo giusto fuori e verso di sé. E’ quell’essere posta sempre appena dopo di me il suo elemento salvifico: come un’ancora viene tirata da una barca dall’alto verso il fondo, così quella promessa-luce mi tira come un’àncora da punti posti al di là. Non di rado posso esserle cosi vicino da poter fungere io stesso da àncora per l’altro, per molti.»
(Emanuele G. Casale – Pescara, 1/9/2013, Registrato con Licenza CC – Creative Commons Licenza Creative Commons)
(Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.)

“Solo la luce che uno accende a se stesso, risplende in seguito anche per gli altri.” (A.Schopenhauer)

Servizi Jung Italia
Donazione Paypal Jungitalia Puoi contribuire all’uscita di nuovo materiale gratuito che potrò mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori. Il Jung Italia è un progetto personale che porto avanti del tutto volontariamente, e ha fatto crescere e formare migliaia di curiosi, addetti e appassionati alla psicologia.
Articolo precedenteTra due persone può nascere un mondo. E’ questo che gli amanti abbracciano.
Prossimo articolodal LIBRO ROSSO (Liber Novus) di Jung, 1
Fondatore del Jung Italia. Psicologo Clinico. Originario di Salerno, vivo a Roma. Fin dall'età di 14 anni ho iniziato ad interessarmi alla filosofia occidentale e orientale e all'età di 17 anni scopro Jung. A 21-22 anni iniziano le mie attività di pubblicazioni tramite riviste di psicologia e interventi in qualità di ospite o relatore presso convegni e seminari di psicologia. Nel 2012 conosco in Svizzera uno dei nipoti di Jung, e l'anno successivo mi concede un'intervista speciale in occasione della presentazione del "Libro Rosso" alla biennale di Venezia. Attualmente collaboro e lavoro come psicologo o studioso indipendente con associazioni, riviste scientifiche, scuole di psicoterapia e con diversi autori dell'ambito accademico e non. I miei studi d'approfondimento vertono sugli sviluppi odierni relativi alla psicologia complessa (analitica) e sulle ricerche inerenti il versante "Psiche e Materia".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome