«Saprà ritrovare la sua patria in se stesso.» (Rainer Maria Rilke, dal “Diario Fiorentino”)

0
2303

1919-rilke-passbild“Tuttavia è così: ciascuno è nel suo profondo come una chiesa, e le pareti sono ornate di affreschi festosi. Nella prima fanciullezza, quando lo splendore è ancora naturale, fa troppo buio dentro per vedere i quadri, poi, mentre l’ambiente diventa sempre più chiaro, sopraggiungono le sciocchezze dell’adolescenza, le false nostalgie, la timidezza piena di desideri, che intonacano una parte dopo l’altra. Qualcuno va lontano nella vita, per lungo e per largo, senza dubitare dell’antico splendore sotto la dimessa povertà. Ma beato colui che lo sente, lo trova e lo scopre in segreto. Egli si fa un grande dono. Saprà ritrovare la sua patria in se stesso.”
(Rainer Maria Rilke – dal Diario Fiorentino)

«Questa è una delle leggi fondamentali della vita: sentire ogni possesso come un tutto: ogni complemento apparirà superfluo, e la ricchezza non avrà fine.»
(Rainer Maria Rilke – dal Diario Fiorentino)

Servizi Jung Italia
Donazione Paypal Jungitalia Puoi contribuire all’uscita di nuovo materiale gratuito che potrò mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori. Il Jung Italia è un progetto personale che porto avanti del tutto volontariamente, e ha fatto crescere e formare migliaia di curiosi, addetti e appassionati alla psicologia.
Articolo precedente«Recuperammo ogni cosa per cui mai ci fu tempo» – Una poesia di Rilke a Lou Salomé
Prossimo articoloUn salutare che voleva significare “restare”. (Versi d’Anima, di Emanuele Casale)
Emanuele Casale
Fondatore del Jung Italia. Psicologo Clinico. Originario di Salerno, vivo a Roma. Fin dall'età di 14 anni ho iniziato ad interessarmi alla filosofia occidentale e orientale e all'età di 17 anni scopro Jung. A 21-22 anni iniziano le mie attività di pubblicazioni tramite riviste di psicologia e interventi in qualità di ospite o relatore presso convegni e seminari di psicologia. Nel 2012 conosco in Svizzera uno dei nipoti di Jung, e l'anno successivo mi concede un'intervista speciale in occasione della presentazione del "Libro Rosso" alla biennale di Venezia. Attualmente collaboro e lavoro come psicologo o studioso indipendente con associazioni, riviste scientifiche, scuole di psicoterapia e con diversi autori dell'ambito accademico e non. I miei studi d'approfondimento vertono sugli sviluppi odierni relativi alla psicologia complessa (analitica) e sulle ricerche inerenti il versante "Psiche e Materia".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome