«Siamo gli echi dei nostri sogni, dei sogni del mondo» Da una poesia di Emanuele Casale

0
2895
Echoes Pink Floyd Echi Eco
“Echoes”, copertina dell’omonimo singolo dei Pink Floyd

Eco Psicologia

Una mia poesia (nata da un’immaginazione attiva) sul senso individuale e collettivo del divenire sé stessi, un sé stessi nel quale – forse – riecheggiano echi di chi divenne, di chi non ce la fece, echi del mondo, echi di altri. “Individuarsi”, diceva Jung, è paradossalmente si diventare sé stessi, ma ciò sembrerebbe coincidere con diventare altro da sé, diventare “ciò che non è Io” [ per approfondire rimando all’articolo sull’individuazione 📝]

«Sogni ancestrali dell’umanità, a essi non è mai possibile sottrarsi.» (C.G.Jung –Libro Rosso, p.271, Cap V, L’Anacoreta)


Emanuele Casale Psicologo
Emanuele Casale

Echi dei nostri sogni

(di Emanuele Casale)

«Siamo gli echi dei nostri sogni;
Ogni sogno non muore con noi,
ma riverbera nelle ere attraverso noi, di cui siamo i catalizzatori essenziali.

In un modo o nell’altro abbiamo dunque sempre a che fare con frammenti di eternità. Noi stessi siamo questi frammenti.

E in tutti gli echi dei sogni del mondo, sempre ritroviamo voci e speranze altre.

Cogliendoli, sempre ci riconnettiamo a molti altri in questo universo…

Siamo vicino alle loro voci, quelle voci d’un tempo fattesi eco, che insieme alle nostre, si stagliano verso il futuro.

Apparteniamo a quei sogni del mondo come se fossero i propri, e ai propri come se fossero del mondo.

Eppure ognuno di essi
ha il proprio sapore…»

FINE.

Licenza Creative Commons

(Emanuele Casale, Pescara 2013 .Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.) 


🎶 Di seguito il bellissimo brano “Echoes” dei Pink Floyd:


🔎 QUI l’area dedicata alle POESIE SCELTE

La vera gioia include la sofferenza. Il volto ci indica se la sofferenza è stata accettata (Emanuele Casale)

Una “casa” psichica raccoglie l’amore. Essa perdura, nonostante noi (Emanuele Casale)


Servizi Jung Italia
Donazione Paypal Jungitalia Puoi contribuire all’uscita di nuovo materiale gratuito che potrò mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori. Il Jung Italia è un progetto personale che porto avanti del tutto volontariamente, e ha fatto crescere e formare migliaia di curiosi, addetti e appassionati alla psicologia.
Articolo precedenteL’arte di lasciare accadere la vita, di agire senza agire, nelle relazioni e con se stessi
Prossimo articoloDal Libro Rosso di Jung: Voltai le spalle alla morte per andare in cerca del luogo della vita interiore” (Jung)
Emanuele Casale
Fondatore del Jung Italia. Psicologo Clinico. Originario di Salerno, vivo a Roma. Fin dall'età di 14 anni ho iniziato ad interessarmi alla filosofia occidentale e orientale e all'età di 17 anni scopro Jung. A 21-22 anni iniziano le mie attività di pubblicazioni tramite riviste di psicologia e interventi in qualità di ospite o relatore presso convegni e seminari di psicologia. Nel 2012 conosco in Svizzera uno dei nipoti di Jung, e l'anno successivo mi concede un'intervista speciale in occasione della presentazione del "Libro Rosso" alla biennale di Venezia. Attualmente collaboro e lavoro come psicologo o studioso indipendente con associazioni, riviste scientifiche, scuole di psicoterapia e con diversi autori dell'ambito accademico e non. I miei studi d'approfondimento vertono sugli sviluppi odierni relativi alla psicologia complessa (analitica) e sulle ricerche inerenti il versante "Psiche e Materia".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome