«È nelle cose più profonde e importanti che siamo indicibilmente soli» (Rilke)

0
686

rilke

« (…) in sostanza, e proprio nelle cose più profonde e importanti, siamo indicibilmente soli, e affinché uno possa consigliare e anzi aiutare l’altro deve accadere molto, molto deve riuscire, una intera costellazione di cose si deve realizzare perché si ottenga una volta lo scopo.»
(Rainer Maria Rilke – Lettere ad un giovane poeta – Viareggio presso Pisa, 5 Aprile 1903 – Mondadori 1994, p.43)

✍  Area del blog dedicata a Rainer Maria Rilke

«Naturalmente è immaginazione se ora affermo di aver sentito già a quell’epoca che qualcosa era entrato nella mia vita, direttamente nella mia, qualcosa che avrei dovuto portarmi appresso da solo, per sempre.

Mi vedo giacere sveglio nel mio lettino a sponde, presagendo indistintamente come sarebbe stata la vita: piena di cose strane, pensate solo per un singolo e impossibili da esprimere.

Certo è che a poco a poco sorse dentro di me un triste e opprimente orgoglio. Immaginavo come avrei girovagato, pieno di vita interiore e taciturno.»
(Rainer Maria Rilke – Quaderni di Malte Laurids Brigge, Mondadori, Milano 1988, p.98)

Lettere ad un giovane poeta (Rilke)
Lettere a un giovane poeta (Rilke)

✍  Area del blog dedicata a Rainer Maria Rilke

Servizi Jung Italia
Donazione Paypal Jungitalia Puoi contribuire all’uscita di nuovo materiale gratuito che potrò mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori. Il Jung Italia è un progetto personale che porto avanti del tutto volontariamente, e ha fatto crescere e formare migliaia di curiosi, addetti e appassionati alla psicologia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome