I veri cambiamenti interiori arrivano senza affanno, sorgono dal profondo, da necessità

1
6220

Trasformare se stessi

Ogni cosa muta silenziosamente. Qualcosa prepara i cambiamenti nel profondo silenzio

«(…) maturare come l’albero, che non incalza i suoi succhi e fiducioso sta nelle tempeste di primavera, senza l’ansia che dopo possa non giungere l’estate. L’estate giunge. Ma giunge solo a chi è paziente e vive come se l’eternità gli stesse innanzi, così sereno e spensierato e vasto. Lo imparo ogni giorno, lo imparo a prezzo di dolori ai quali sono grato: la pazienza è tutto!»
(Rainer Maria Rilke – Lettere ad un giovane poeta –Viareggio presso Pisa,5 Aprile 1903 – Mondadori 1994, p.49)

«La vita è una serie di cambiamenti spontanei e naturali. Non opporre loro resistenza: questo crea solo dispiacere. Lascia che la realtà sia realtà. Lascia che le cose scorrano naturalmente in avanti in qualsiasi modo loro piaccia.» (Lao Tzu – dal “Tao te Ching“)

« (…) ogni progresso deve venire dal profondo, e non può essere in alcun modo incalzato o affrettato. Tutto è condurre a termine e poi partorire. Lasciare che ogni impressione e ogni germe di un sentimento si compia tutto dentro, nell’ombra, nell’indicibile e inconscio e inattingibile alla propria ragione, e con profonda umiltà e pazienza attendere l’ora della nascita di una nuova chiarezza…»
(Rainer Maria Rilke – ibidem.)

FINE.

Rainer Maria Rilke Lettere giovane poeta


  • LIBRI CONSIGLIATI:
Rainer Maria Rilke - Lettere ad un giovane poeta
Lettere ad un giovane poeta (Rilke)

 

Joe Dispenza - Cambia l'abitudine di essere te stesso - Fisica quantistica
Cambia l’abitudine di essere te stesso (Joe Dispenza)

 

Wayne Dyer - Il cambiamento
Il cambiamento (Dyer)
Servizi Jung Italia
Donazione Paypal Jungitalia Puoi contribuire all’uscita di nuovo materiale gratuito che potrò mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori. Il Jung Italia è un progetto personale che porto avanti del tutto volontariamente, e ha fatto crescere e formare migliaia di curiosi, addetti e appassionati alla psicologia.
Articolo precedente«Echoes» dei Pink Floyd: una canzone ai "Morti" di cui parla Jung nel Libro Rosso?
Prossimo articoloAuguri Freddie Mercury! Nasceva il 5 Settembre 1946, la voce più bella del mondo!
Fondatore del Jung Italia. Psicologo Clinico. Originario di Salerno, vivo a Roma. Fin dall'età di 14 anni ho iniziato ad interessarmi alla filosofia occidentale e orientale e all'età di 17 anni scopro Jung. A 21-22 anni iniziano le mie attività di pubblicazioni tramite riviste di psicologia e interventi in qualità di ospite o relatore presso convegni e seminari di psicologia. Nel 2012 conosco in Svizzera uno dei nipoti di Jung, e l'anno successivo mi concede un'intervista speciale in occasione della presentazione del "Libro Rosso" alla biennale di Venezia. Attualmente collaboro e lavoro come psicologo o studioso indipendente con associazioni, riviste scientifiche, scuole di psicoterapia e con diversi autori dell'ambito accademico e non. I miei studi d'approfondimento vertono sugli sviluppi odierni relativi alla psicologia complessa (analitica) e sulle ricerche inerenti il versante "Psiche e Materia".

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome