"The Rain Song", dei Led Zeppelin: un inno al risveglio della vita interiore

1
3193

HUJAN
«E’ la primavera del mio affetto

la seconda stagione che sto conoscendo
sei la luce del sole nel mio crescendo
sentivo cosi poco calore prima
non è difficile farmi sentire ardente
ho guardato il fuoco crescere lentamente
E’ l’estate dei miei sorrisi
fuggite da me Guardiani del Buio
parlami solo con i tuoi occhi
per te porto questa melodia
non è difficile da riconoscere
queste cose sono chiare per tutti
da sempre

parla, parla
ho sentito il freddo del mio inverno
non ho mai pensato che se ne sarebbe andato
ho maledetto l’oscurità scesa sopra noi
ma io so che ti amo cosi

Queste sono le stagioni delle emozioni
e come il vento salgono e scendono
Questa è la meraviglia della preghiera
vedo la torcia che tutti dobbiamo tenere
è il mistero del quoziente
sopra tutti noi una pioggia leggera deve cadere»

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=HZ4uzD_hLds]

Servizi Jung Italia
Donazione Paypal Jungitalia Puoi contribuire all’uscita di nuovo materiale gratuito che potrò mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori. Il Jung Italia è un progetto personale che porto avanti del tutto volontariamente, e ha fatto crescere e formare migliaia di curiosi, addetti e appassionati alla psicologia.
Articolo precedenteLe persone nei nostri sogni chi sono? Immagini proprie, immagini archetipiche, di altri? (Hillman)
Prossimo articolo«Non puoi fuggire da te stesso per sempre, devi fare ritorno, riuscire ad Amarti» (Jung)
Fondatore del Jung Italia. Psicologo Clinico. Originario di Salerno, vivo a Roma. Fin dall'età di 14 anni ho iniziato ad interessarmi alla filosofia occidentale e orientale e all'età di 17 anni scopro Jung. A 21-22 anni iniziano le mie attività di pubblicazioni tramite riviste di psicologia e interventi in qualità di ospite o relatore presso convegni e seminari di psicologia. Nel 2012 conosco in Svizzera uno dei nipoti di Jung, e l'anno successivo mi concede un'intervista speciale in occasione della presentazione del "Libro Rosso" alla biennale di Venezia. Attualmente collaboro e lavoro come psicologo o studioso indipendente con associazioni, riviste scientifiche, scuole di psicoterapia e con diversi autori dell'ambito accademico e non. I miei studi d'approfondimento vertono sugli sviluppi odierni relativi alla psicologia complessa (analitica) e sulle ricerche inerenti il versante "Psiche e Materia".

1 commento

  1. La pioggia che scende cosi come l’ io immaginale scende fra le immagini, arricchito può risalire ed assumere diverse forme…..un cammino continuo ed insidioso con il quale dobbiamo confrontarci in ogni ostante

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome