“Non riuscii a fare a meno di innamorarmi di lui…” – Elizabeth Fraser su Jeff Buckley

2
4003
Jeff Buckley Elizabeth Fraser
Jeff Buckley      &      Elizabeth Fraser

“Credo che Jeff mi abbia idolatrato prima che ci conoscessimo. Ero spaventata da questo. … Ed ero così con lui. Questo è imbarazzante, ma è la verità. Non riuscii a fare a meno di innamorarmi di lui. È stato adorabile. Ho letto i suoi diari, Lui lesse i miei. Ci fu questo scambio, letteralmente, di cose molto personali che non feci con nessun altro. Così in qualche modo c’è stata questa grande quantità di intimità, mentre in altri momenti, pensavo “oh no, non riesco a penetrare nella mente di questo ragazzo, affatto.»
(Elizabeth Fraser su Jeff Buckley durante un’intervista)

FONTE:
http://iomelacantoiomelasuono.blogspot.it/2011/02/quando-jeff-buckley-amo-liz-frazer.html


 

“Tra due persone accade che talvolta, molto raramente, nasca un mondo. Questo mondo è poi la loro patria, era comunque l’unica patria che noi eravamo disposti a riconoscere. Un minuscolo microcosmo, in cui ci si può sempre salvare dal mondo che crolla.”
(Martin Heidegger a Hannah Arendt)

POST CORRELATI:
– Jeff Buckley – Un cantante che ha fatto Anima. Estratti e Intervista Video

Servizi Jung Italia
Donazione Paypal Jungitalia Puoi contribuire all’uscita di nuovo materiale gratuito che potrò mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori. Il Jung Italia è un progetto personale che porto avanti del tutto volontariamente, e ha fatto crescere e formare migliaia di curiosi, addetti e appassionati alla psicologia.
Articolo precedente“Le luci si spengono, ma vengono di nuovo su” (Jung a Spiegelman)
Prossimo articolo“Nei nostri silenzi più solitari ci veniamo incontro l’un l’altro” (Ottokar Brezina)
Fondatore del Jung Italia. Psicologo Clinico. Originario di Salerno, vivo a Roma. Fin dall'età di 14 anni ho iniziato ad interessarmi alla filosofia occidentale e orientale e all'età di 17 anni scopro Jung. A 21-22 anni iniziano le mie attività di pubblicazioni tramite riviste di psicologia e interventi in qualità di ospite o relatore presso convegni e seminari di psicologia. Nel 2012 conosco in Svizzera uno dei nipoti di Jung, e l'anno successivo mi concede un'intervista speciale in occasione della presentazione del "Libro Rosso" alla biennale di Venezia. Attualmente collaboro e lavoro come psicologo o studioso indipendente con associazioni, riviste scientifiche, scuole di psicoterapia e con diversi autori dell'ambito accademico e non. I miei studi d'approfondimento vertono sugli sviluppi odierni relativi alla psicologia complessa (analitica) e sulle ricerche inerenti il versante "Psiche e Materia".

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome