Quanti oggi sono in contatto con la propria Anima? Una lettera sul Libro Rosso di Jung

0
6018

Jung Libro Rosso

Dal Libro Rosso, di Jung:

«..quanti, infatti, oggigiorno sono in contatto con la propria anima? Senz’anima non c’è via che consenta di trascendere questo tempo.» (C.G.Jung – Libro Rosso, p.232)

Commentando questo passo del libro rosso, Cary Baynes osserva (e scrive a Jung):

Sono arrivata al suo colloquio con l’anima [riferito ad un punto del Libro Rosso].

Tutto quel che scrive è detto nel modo giusto e suona sincero. Non si tratta del grido del giovane che si sta risvegliando alla vita, bensì di quello dell’uomo maturo che ha vissuto con pienezza e senza risparmio quanto il mondo gli offriva, e che all’improvviso, una notte, si rende conto di non aver colto l’essenza.

La visione le è giunta proprio al culmine del suo potere, quando avrebbe potuto proseguire nel solito modo, con pieno successo nel mondo.

Non so come lei abbia potuto trovare la forza per dare ascolto a quella voce. Io condivido in tutto e per tutto ciò che dice e lo capisco.

Chiunque abbia perso il contatto con la sua anima, o al contrario abbia saputo come darle vita, dovrebbe avere la possibilità di guardare questo libro.

Finora ogni parola è per me viva e mi sprona proprio là dove mi sento fragile.
Ma, come lei dice, oggi il mondo è lontanissimo da questo spirito.

Tuttavia questo non ha troppa importanza, un libro può muovere il mondo intero, se è scritto col fuoco e col sangue.” 
(CCB, diario, 8 Febbraio 1924)

«Jung sapeva che c’è una luce al centro di ogni vita individuale nella quale gli opposti sono armoniosamente congiunti sebbene questo sembri sperduto nell’incomprensione, nell’incoscienza e nella discordia. Quanti sono in grado di aprire gli occhi tanto da divenirne consapevoli? Si direbbe addirittura che il futuro del mondo intero dipenda dalla risposta a questa domanda.» 

(Barbara Hannah – Vita e Opere di C.G.Jung) 

FINE.



 

LIBRI
Libro Rosso (C.G. Jung)
Libro Rosso – Edizione studio

 

Libro Rosso Guida
Guida alla lettura del Libro Rosso di Jung (B.Nante)

 

 

Libro Rosso Marco Gay Archeologie Junghiane
Archeologie Junghiana. L’attualità del Libro Rosso (Marco Gay)

 

 

Jung Libro Rosso Malinconico Tagliagambe Il sè e il sacrificio dell'io resize
Jung e il Libro Rosso: il Sé e il sacrificio dell’Io

 

Servizi Jung Italia
Donazione Paypal Jungitalia Puoi contribuire all’uscita di nuovo materiale gratuito che potrò mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori. Il Jung Italia è un progetto personale che porto avanti del tutto volontariamente, e ha fatto crescere e formare migliaia di curiosi, addetti e appassionati alla psicologia.
Articolo precedenteIl mito della razionalità. Anche l’irrazionale è nel mondo e nell’animo umano
Prossimo articoloUna vita senza contraddizioni rappresenta solo una vita a metà. Da una lettera di Jung ad Olga Frobe-Kapteyn
Emanuele Casale (Admin Jung Italia)
Fondatore del Jung Italia. Psicologo Clinico. Originario di Salerno, vivo a Roma. Fin dall'età di 14 anni ho iniziato ad interessarmi alla filosofia occidentale e orientale e all'età di 17 anni scopro Jung. A 21-22 anni iniziano le mie attività di pubblicazioni tramite riviste di psicologia e interventi in qualità di ospite o relatore presso convegni e seminari di psicologia. Nel 2012 conosco in Svizzera uno dei nipoti di Jung, e l'anno successivo mi concede un'intervista speciale in occasione della presentazione del "Libro Rosso" alla biennale di Venezia. Attualmente collaboro e lavoro come psicologo o studioso indipendente con associazioni, riviste scientifiche, scuole di psicoterapia e con diversi autori dell'ambito accademico e non. I miei studi d'approfondimento vertono sugli sviluppi odierni relativi alla psicologia complessa (analitica) e sulle ricerche inerenti il versante "Psiche e Materia".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome